Ortopedia e Traumatologia

ortopedia

L’ortopedia è quella branca della medicina che si occupa di prevenire e curare, laddove non basti la profilassi, le alterazioni anatomiche e funzionali dell’apparato locomotore che, a causa di disordini congeniti o eventi traumatici, necessita di un trattamento specifico.
L’etimologia del termine deriva dal greco ὀρθός “dritto” e παῖς, “fanciullo” perché, in origine, era un’arte medica che si occupava di correggere le deformità dei bambini; solo successivamente perse questa specificità e, mantenendo il suo ruolo correttivo, sconfinò nella cura di tutte le malattie e le malformazioni di ogni età, coinvolgenti tutto l’apparato muscolo-scheletrico.
L’ortopedia e la traumatologia sono oggi delle aree mediche di ricerca, di didattica, di assistenza e terapia verso il paziente a partire dai suoi primi anni di vita fino al sopraggiungere dell’età senile.
Tre sono gli obiettivi dei reparti ortopedici e di noi specialisti di PTC: la prevenzione, la cura e la terapia chirurgica.
I provvedimenti preventivi sono necessari e risultano fondamentali in quelle patologie che, una volta, affliggevano senza cura i pazienti: la scoliosi, e tutte le deformità della colonna vertebrale, grazie alle diagnosi precoci e ai trattamenti di profilassi possono oggi essere arrestate e rese irrilevanti. La terapia prevede una cura, molto spesso chirurgica, che diventa necessaria nei casi di limitazione significativa della vita quotidiana, a seguito di traumi o patologie congenite; grazie all’approccio conservativo si cerca di limitare i danni attraverso l’utilizzo di tutori e altri dispositivi medici che, sostenendo l’articolazione danneggiata, tutelano (o correggono) l’atteggiamento patologico di un arto o di un suo componente.
Qualora sia invece previsto l’approccio chirurgico, il compito dell’ortopedico è di scegliere, o creare, le protesi più adatte in grado di ripristinare le articolazioni danneggiate; l’ortopedia chirurgica trova quindi la sua applicazione nelle patologie del ginocchio, della spalla, del piede, della mano, dell’anca e della colonna.
Queste affezioni traumatico/degenerative necessitano di appropriati interventi chirurgici che possono essere mininvasivi (come nel caso di lesioni meniscali, artrosi, meniscopatia e rottura del menisco, del tendine rotuleo, protesi all’anca, chirurgia della spalla nelle lesioni della cuffia dei rotatori, deformità del piede etc) o più invasivi, in base all’entità del danno.
I nostri “specialisti delle ossa” saranno in grado di accompagnarti nel tipo di percorso più adatto alle tue esigenze e valuteranno assieme a te come agire: per noi il benessere del paziente inizia proprio dalla collaborazione e dalla fiducia che, secondo diversi studi, giova al paziente tanto quanto i farmaci.



I tuoi “concierge” della salute